Save 43%

Steny Lda (Стены Льда) - Стены Льда (Steny Lda) (CD)

post metal, Slow Burn Records, Slow Burn Records
List price: 6.36 
3.63 
You save: 2.73 € (43%)
Price in points: 400 points
BURN 005-10 x
In stock
+
With their self-titled debut album (Steny Lda) Walls of Ice introduce themselves as one of the best representatives of actively developing Russian post metal scene. All eight album compositions create a single canvas with heavy guitar riffs, melodic interludes and solos pierced with atmosphere of estrangement, gloom and reign of northern frost, winter and primal nature.

Tracklist:
1 1-0-2 03:23
2 O-M-G 06:54
3 7-4-0 05:13
4 0-5-7 04:47
5 H-M-T 05:03
6 C-O-W 03:26
7 S-M-D 03:26
8 1-0 04:19

Artist:
Steny Lda (Стены Льда)
Artist Country:
Russia
Album Year:
2010
Title:
Стены Льда (Steny Lda)
Style:
post metal
Format:
CD
Type:
CD Album
Package:
Jewel Case
Label:
Slow Burn Records
Cat No:
BURN 005-10
Release Year:
2010
Country Of Manufacture:
Russia
Review
Stereo Invaders
7.5/10
22.02.2011

Con questo stupendo lavoro degli Steny Lda verrete sepelliti da una carica di malinconia non indifferente. Melodie al limite del pianto si susseguono sin dall’iniziale “1-0-2”. Non si hanno tantissime notizie suilla band, sono abbastanza misteriosi, e lo dimostra soprattutto la loro musica, a partire dalle già citate melodie monumentali, ad altri elementi come per esempio le urla che all’improvviso si sentono nella seconda traccia “O-M-G-“. Direi che con un genere così hanno fatto benissimo a non elaborare pezzi lunghissimi, il brano che dura di più conta circa 7 minuti, ma gli altri si aggirano dai 3 ai 4, in questo modo possono arrivare anche a chi non ascolta musica strumentale così intensa. Come dicevo pocanzi le info a noi pervenute sono poche, su quasi tutti i portali specializzati si parla di una band proveniente dalla Russia, presentati come post metal, e anche di foto poche se ne trovano. I titoli delle canzoni poi sono tutto un programma, come avrete notato, son numeri e lettere dove non si capisce il senso in tutto il contesto, speriamo di leggere una loro intervista dove ci spiegheranno il mistero! Ritornando alla musica, mentre faccio ripartire l’album mi soffermo sulla ansiosa “7-4-0”, uno dei momenti più duri dell’album ma sempre estremamente malinconico, mano a mano che si va avanti i brani scalano di minutaggio, rendendo il tutto sempre più accessibile per il genere. La quarta “0-5-7” (diamo i numeri?) è costituita da un arpeggio che esplode verso i 3 minuti ed impreziosito da una chitarra solista che diventa l’anima del pezzo. Ë difficile parlare di una band come la loro, dove non si sa niente di niente, è quindi il caso di fare affidamento sulla cosa più importante e che ironia della sorte a volte passa in secondo piano, la musica!

Author: Bloody Hansen
Review
Minacious

Slow Burn Records seems to focus on everything “post” and “avant-garde” for most of the time and once again we are hit with some heavy post Rock/Metal music from this Russian band. I’m not well versed in this genre and I don’t particularly enjoy it either to be honest. There are some heavy riffing that I could relate to, a lot of acoustic work, the occasional solo that weren’t to bad. If you enjoy this whole post Metal/Rock thing you would probably want to check Steny Lda out.

Author: Mordant
Write a review