Ivan - Silver Screens (CD) Digipak

melodic doom death metal, Solitude Productions, Solitude Productions
599.88 Р
Price in points: 1000 points
SP. 153-20 xs
In stock
+

The fifth release by Australian band Ivan “Silver Screens” develops and affirms their unique personal style that goes far beyond the frames of funeral death doom metal. At the same time, when working on this album, the musicians gained diverse experience and achieved a new level of sound.
A combination of heavy riffs with a lively violin and atmospheric keyboards creates a harmonic unity. Melodies that touch the very soul, together with epic and airiness make the album indeed special and memorable.
The artwork was created by our good friend Ashley Williams who has expressed through acrylics the spirit of the album, representing the sound through the color palettes which were envisioned whilst writing and recording «Silver Screens».
The album comes as a limited six-panel digipack.

Tracklist:
1 Silver Screens 19:23
2 The Winds Will Scream 11:44
3 Underneath The Tapestry 7:13
4 Crystalline 5:58

Artist:
Ivan
Artist Country:
Australia
Album Year:
2020
Title:
Silver Screens
Style:
melodic doom death metal
Format:
CD
Type:
CD Album
Package:
Digipak
Label:
Solitude Productions
Cat No:
SP. 153-20
Release Year:
2020
Barcode:
4627080611757
Country Of Manufacture:
Russia
Review
All Around Metal
3.5/5
29.10.2020

Come è stato già scritto in passato su queste pagine, quando si tratta di Funeral Doom e Death/Doom, la russa Solitude productions è una garanzia di qualità; la label proveniente dalle fredde terre russe non manca il colpo nemmeno questa volta, con la produzione di "Silver Screens", quarto album del duo Funeral Doom/Death australiano Ivan; un lavoro, quello proposto da Joseph Pap e Brod Wellington, che saprà trovare i favori degli amanti a 360° del genere, visto che i Nostri sanno passare dalle pesanti e funeree atmosfere di gruppi come Doom:VS e Mournful Congregation alle malinconiche melodie dei My Dying Bride. Cartolina di questo è senza dubbio la lunghissima title track che ha l'onore e l'onere di aprire l'opera: venti minuti circa in cui tutti gli elementi che rendono gli Ivan un progetto cos'i interessante messi in campo senza remore, un brano sì lunghissimo ma che riesce a toccare corde nell'animo spesso del tutto nascoste, specie ascoltandolo ad occhi chiusi, provare per credere. Nell'altra metà dell'album composta dai restanti tre brani, gli Ivan confermano come il loro operato sia semplicemente perfetto con l'attuale mood autunnale: decadenza, oscurità, tutti elementi che accompagnano le pesanti note del duo di Melbourne, tanto che riteniamo sia stata una fortuna il promo sia arrivato ora e non a giugno, quando l'album è uscito.
Sicuramente meno noti di altre bands dal nome più altisonante - vedi appunto Doom:VS, Mournful Congregation, Ahab o Worship -, gli Ivan non hanno assolutamente nulla da invidiare alle suddette: il duo australiano appare in crescita costante e tocca il proprio apice con quest'ottimo "Silver Screens", ma è lecito aspettarsi in futuro ancora grandi cose dalla ditta Pap/Wellington.

Author: Daniele Ogre
Write a review